“LUIGI E ANTONIO PACINOTTI: SCIENZIATI CHE HANNO DATO LUSTRO ALLA CITTA’ DI PISTOIA”

INCONTRO TENUTOSI PRESSO LA SEDE DEL CORSO GRAMSCI DELL’ISTITUTO PROFESSIONALE “DE FRANCESCHI – PACINOTTI”

Antonio Pacinotti, è stato ricordato dall’Istituto Professionale che porta il suo nome, in un evento in Aula Magna che ha visto avvicendarsi diversi illustri relatori, tra cui i discendenti dell’esimio  nostro concittadino, Giovanni e Lorenzo Malatesta, studiosi dello scienziato, come la prof.ssa Anna Laura Rabiti e Emilio Borchi, e i presidi Roberto Pellegrini e Franco Bertini che nel tempo hanno diretto la scuola, dando una forte impronta propulsiva per assicurare una preparazione qualificata degli allievi.

“Pensa che l’allegria è il balsamo della vita”, scrive la madre al giovane Antonio Pacinotti, già docente a soli 24 anni all’università di Bologna. Queste parole fanno comprendere quanto lui avesse a cuore l’insegnamento e perciò vi si dedicava anima e corpo,  tanto che il padre, in un’altra lettera gli consiglia di “prendersi un po’ di svago”: Pacinotti, quindi è stato non soltanto un grande scienziato, ma anche un valido insegnante, che dava alle sue lezioni un taglio tecnico e applicativo, secondo metodologie ancora fortemente attuali e innovative.

Nel corso dell’evento è stato ricordato come Pacinotti non solo inventò la dinamo e costruì i macchinari per il nascente servizio meteorologico di Livorno, ma fu anche precursore dei pannelli fotovoltaici che fra l’altro hanno trovato applicazione nella recente macchina a pedalata assistita che gli allievi dell’Istituto hanno presentato alla città lo scorso anno. All’incontro è intervenuta anche l’Assessore alla Cultura Elena Becheri che ha ricordato come l’iniziativa si collochi a pieno titolo nella rassegna di eventi connessi a “Pistoia  – capitale italiana della cultura 2017”, come primo lancio che offre degli spunti interessanti da approfondire anche in occasioni future.

Il programma si è concluso alla villa Pacinotti di Caloria, in località Valdibure, dove è stato possibile visitare i luoghi in cui Pacinotti si dedicò agli affetti familiari e alla ricerca scientifica, immerso nella serena e naturale quiete della campagna toscana.

villa Pacinotti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

programma dell’evento